PRESENTAZIONE

QUALIFICAZIONE PROFESSIONALE DEGLI AMMINISTRATORI

E CARATTERISTICHE PECULIARI DELLO STUDIO

Gli amministratori sono iscritti all’Albo dell’Ordine degli Avvocati di Modena e all’Albo Speciale degli Avvocati Cassazionisti tenuto dal Consiglio Nazionale Forense presso il Ministero della Giustizia; unitamente alla professione forense svolgono anche quella di amministratori condominiali, ai sensi della legge n. 4/2013, avendo conseguito l’abilitazione di cui al D.M. n. 140/2014, con iscrizione nel Registro Nazionale Amministratori Immobiliari tenuto da Confedilizia e dal CORAM (in allegato certificazioni ed attestazioni).

Gli amministratori, svolgono regolarmente la formazione periodica prescritta dall’art. 71 bis, disp. att. c.c. (come modificato dalla Legge di riforma del Condominio n. 220/2012); partecipano altresì regolarmente a vari corsi di formazione ed aggiornamento, anche tecnico, in materia di condominio, tenuti da enti e associazioni private e pubbliche.

Lo Studio può assicurare e garantire, in modo autonomo, ogni attività necessaria per la completa amministrazione dell’immobile condominiale; non solo quella strettamente gestionale (ordinaria e straordinaria), ma anche quella legale (senza ricorrere a consulenze o interventi esterni economicamente gravosi per il Condominio amministrato), nonché l’assistenza contrattualistica nella stesura e verifica dei vari contratti di appalto o servizi, oltre a quella di natura fiscale e amministrativa (certificazione delle ritenute, dichiarazione 770, compilazione del quadro AC Modello Unico, etc.).

PRESENZA IN CONDOMINIO E REPERIBILITA’

Gli amministratori svolgono abitualmente le attività professionali nei rispettivi studi garantendo una continua reperibilità, anche telefonica, in qualsiasi giorno e a qualsiasi ora.

Nello svolgimento dell’incarico assicurano un’abituale presenza ciclica in condominio, mantengono un costante contatto con i consiglieri (ove presenti) e controllano di persona l’esecuzione di ogni intervento necessario per la corretta gestione del plesso condominiale.

INTERVENTI IN CONDOMINIO

Per garantire un’amministrazione assolutamente trasparente, si ritiene che tutte le importanti decisioni che riguardano la vita del Condominio debbano sempre essere demandate all’Assemblea, unico organo deputato - per legge - ad assumere le relative delibere.

Per lavori che richiedono al Condominio un consistente esborso economico, l’iter procedurale prevede anzitutto la scelta di un professionista competente in materia, incaricato di redigere progetti, capitolati e computi metrici da sottoporre poi a diverse imprese (in genere ne vengono messe in concorrenza tra loro almeno tre), per ottenere da queste offerte uniformi.

In ogni caso tutti gli incarichi vengono sempre deliberati dall’Assemblea.

Il Consiglio di Condominio (se esistente), quale organo meramente consultivo, può essere coinvolto solo in decisioni marginali che non riguardano aspetti determinanti, anche sotto il profilo economico, per il condominio.

COPERTURA ASSICURATIVA

Gli amministratori, ai sensi dell’art. 1129 c.c sono dotati di copertura assicurativa per entrambe le attività professionali esercitate.

DEONTOLOGIA PROFESSIONALE

Gli amministratori, essendo iscritti al registro nazionale tenuto da Confedilizia, nell’espletamento del loro mandato si attengono ai “Principi deontologici” della predetta Confederazione Nazionale.

Come da disposizione di legge, il conto corrente bancario è intestato al Condominio.

 

 

DEGA_-_modello_presentazione_e_preventivo_standard.pdf del 15/06/2017

Dove siamo

Informazioni

Acconsento al Trattamento dei miei dati Personali nel rispetto del reg. 2016/679/UE e dichiaro di avere letto l'informativa sulla Privacy
Accetto di ricevere informazioni in merito a promozioni, news ed eventi relativi a questo sito in conformità al nuovo reg. 2016/679/UE sulla Privacy.

Numeri utili